Giornata raid

Ieri, nonostante il tempo piovoso, dopo colazione abbiamo preparato gli zaini per il raid, mettendo dentro vestiti caldi e di ricambio, il cibo, i teli e i set.

Siamo saliti sul furgone e via verso la funivia di Lenzerheide. Arrivati lì i capi ci hanno fatto scendere dal furgone per poi dirci che stavano scherzando e di rimontare sulla vettura (simpatici eh), perciò siamo tornati al campo e abbiamo pranzato.

Dopo pranzo i capi hanno deciso di farci fare il raid poichè il tempo era migliorato(non so se siano più indecisi loro o il clima). Quindi di nuovo in auto verso ora Arosa, dove ci hanno lasciati lì al nostro destino. Con lo zaino in spalla abbiamo camminato fino al punto di accampamento, situato accanto a un lago e ad un branco di maledettissime mucche.

Appena arrivati abbiamo montato l’ hamburger (non quello da mangiare per nostra sfortuna, ma la tenda!), dopo aver riposato, Serena si è data all’arte culinaria cucinandoci dei buonissimi rösti. Rubik, subito dopo, ci ha scritto di essere pronte per le 20.30… alle 21 aspettavamo ancora sue notizie. Tigro ci ha poi scritto dandoci delle sfide:

  1. fare un selfie con le mucche
  2. trovar una panchina datata 1986
  3. trovare una panchina con scritto Carlo e Mariuccia
  4. trovare un altra panchina con la data di 10 anni prima dell’ultimo campeggio federale

Ci sembrava tutto così semplice fino a quando abbiamo subito il primo attacco delle mucche. Le bestie hanno circondato la nostra tenda e hanno iniziato a curiosare tra le nostre cose, a quel punto gran parte della pattuglia si è coraggiosamente messa a urlare alle mucche di andarsene.

Calmata la situazione abbiamo trovato l’oggetto che gli Dei ci avevano chiesto di cercare. Un compattugliano dopo essere entrato in tenda ha subito il secondo terribile attacco da parte delle nostre ormai nemiche mucche. Dopo vari allontanamenti e riavvicinamenti da parte dei bovini siamo riusciti a rientrare in tenda.

Dato che le mucche non si allontanavano dalla nostra tenda abbiamo disperatamente chiesto aiuto agli Dei dove ci hanno consigliato di fare silenzio così che le bestie si sarebbero spostate da noi. Durante la notte è venuto a piovere a dirotto e le mucche hanno continuato a starci vicino.

La mattina seguente alle 07.50 abbiamo iniziato a smontare la tenda sfruttando il tempo che ci stavano dando Serena e Prisca mentre stavano nuovamente scacciando le mucche.

Per le 08.45 ci siamo incamminati per il ritorno ad Arosa dove abbiamo preso il bus per andare alla fermata del treno che ci ha portati a Coira. Dopo che Daks ci è venuto a prendere siamo potuti ritornare felicemente al campo in cui abbiamo pranzato.

Nel pomeriggio ci siamo dedicati alla preparazione della promessa. Dato che non eravamo già abbastanza stanchi di nostro, gli Dei hanno avuto la fantastica idea di farci fare delle sfide sportive a squadre (gioco della sedia,passaggio dei gavettoni,…).

Latest posts by Serena e Maddalena (see all)

8 commenti su “Giornata raid”

  1. Povere mucche, si saranno incuriosite e spaventate più degli esplo!
    Bravissimi, siete stati coraggiosi, sono fierissima di tutti voi!
    👍🐄

  2. Bravi tutti! Che coraggio e che avventure! Continuate a tenerci informati. Saluti bagnati. Ciao Seba!!!! Emanuela e Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.